Il Circolo Primo Piano nelle vesti di formatore

Un primo bilancio del nostro progetto “FormAzione”

La prima fase delle attività della nuova sezione culturale di Primo Piano, denominata FormAzione, si concluderà con la lezione di educazione finanziaria dal titolo “Proteggere i risparmi. Rischi ed opportunità per i risparmiatori”, che si terrà mercoledì 8 giugno alle ore 17, presso la Sala conferenze del Palazzo dei Principi, tenuta dal consulente fiscale correggese Gabriele Bellelli; si discuterà delle conseguenze economiche e finanziarie post covid e belliche. L’argomento è di grande attualità, in quanto gli effetti economici che la guerra in Ucraina avrà in tutto il mondo crea forti preoccupazioni soprattutto nei piccoli risparmiatori che, dopo aver lavorato tutta la vita e fatto sacrifici per mettere da parte il denaro necessario per avere un futuro più o meno tranquillo, ora si sentono minacciati proprio nelle piccole certezze costruite in tutta la loro vita. La scelta di un argomento di carattere finanziario vira su un tema completamento diverso rispetto ai precedenti, di marcata impronta umanistica, ma vuole dare l’idea sull’orientamento che il gruppo formatosi intorno al progetto FormAzione vuole perseguire con le sue proposte. Le prime due iniziative hanno avuto come argomenti la figura di Pier Paolo Pasolini tra romanzi, cinema e “Momenti di Storia” del nostro paese, attraverso l’analisi critica di alcuni cult-movies. Il bilancio di questa fase è sicuramente positivo, la partecipazione alle lezioni è stata numerosa, l’interesse manifestato dai presenti si è rivelato considerevole, la qualità espressa dai docenti è stata apprezzata. Questi elementi valutativi sono sicuramente incoraggianti e ci fanno percepire come l’idea iniziale dalla quale siamo partiti sia giusta e da sviluppare: vi è un estremo bisogno di cultura, intesa come conoscenza, approfondimento e confronto. Ciò riguarda, in particolare, la fascia di popolazione in età matura che sempre più evidenzia di avere diversi interessi, è consapevole di limiti nella propria formazione, sente la necessità di allargare le proprie conoscenze, per cui è disponibile a partecipare ad iniziative che siano di completamento o di scoperta. Infatti, tra le linee guida che ci siamo proposti vi è quella di proporre tematiche in modo divulgativo, non in forma banale o semplicistica, ma accessibili sia sul piano della proposta che su quello del linguaggio comunicativo. Non è un caso se la scelta dei docenti viene operata su docenti o divulgatori perché essi, più di altri, sono capaci di utilizzare un metodo espositivo didattico facilmente fruibile ed esauriente per le esigenze del pubblico partecipante; si è pensato di valorizzare le risorse intellettuali del territorio, le competenze e professionalità esistenti ma che, spesso, non trovano l’opportunità per esprimersi. I contributi di Lorenzo Favella e Gabriele Bellelli, correggesi doc, ne sono una dimostrazione. Lorenzo Favella, scrittore e sceneggiatore, formatosi al Centro sperimentale di cinematografia, ha lavorato ad alcune serie televisive, ha partecipato a sceneggiature per il cinema, ha scritto un romanzo, “Vento in faccia” ed altri brevi racconti. Gabriele Bellelli, trader, educatore finanziario, scrittore, opera sui mercati finanziari, è specializzato nella costruzione e nella gestione del portafoglio con riferimento al risparmiatore che punta ad ottenere un rendimento positivo e soddisfacente, ma a fronte di una attenta gestione del rischio; è autore di alcuni libri come “Manuale dell’investitore consapevole”, “Trading con gli oscillatori”  e “Mani in alto, questa è una banca”; su queste tematiche tiene corsi su tutto il territorio nazionale. Sicuramente Correggio e tutto il territorio circostante è ricco di persone qualificate in grado di contribuire alla conoscenza formativa dei cittadini: si tratta di scoprirli, di aprirsi alla loro disponibilità. Le proposte che Primo Piano-FormAzione intende presentare abbracciano i più svariati argomenti, da quelli umanistici a quelli scientifici, dagli economici ai finanziari, e per queste ragioni non ci dispiacerebbe ricevere contributi di idee, suggerimenti di iniziative per poter essere sempre più vicini ai bisogni di approfondimento culturale dei cittadini del nostro territorio. Intorno al progetto si è formato un gruppo di collaboratori che sta lavorando con entusiasmo e disponibilità, per fare in modo che anche questa sezione sia in linea con la qualità complessiva che Primo Piano garantisce, sia come periodico che come incontri culturali. Questo gruppo, però, non ha intenzione di organizzare l’attività a tavolino e di considerarsi “maitre à penser”, cioè una guida morale e intellettuale che, con le proprie scelte, vuole orientare o influenzare la creazione di idee e pensieri. Tutt’altro. L’obiettivo che ci si pone è quello di individuare argomenti di interesse per dare l’opportunità a chi partecipa di sviluppare o completare la propria conoscenza culturale. Diventa importante, pertanto, che la scelta delle iniziative non rimanga limitata all’interno del gruppo originario, ma che si avvalga dell’aiuto e della proposta di un gran numero di persone che in diversi modi esprime le proprie suggestioni di natura formativa. Si tratta, allora, di attivare collaborazioni, compartecipazioni con tutti coloro, associazioni o individui, che ritengono importante e valido questo tipo di attività culturale. Abbiamo constatato, infatti, come sia stata positiva la collaborazione con Cinecomio per quanto riguarda le lezioni sul cinema, perché ha consentito di condividere idee e risorse che hanno permesso di organizzare al meglio l’attività. L’allargamento della partecipazione nell’elaborazione delle idee potrà consentire al gruppo di Primo Piano-FormAzione di avere continuità e varietà nel tempo.

Condividi:

Leggi anche

Newsletter

Torna in alto