Farmacia Comunale, un passo nel futuro

Nuova la sede e nuovi servizi al pubblico

Una primavera dal significato molto particolare per la Farmacia Comunale di Correggio. È un nuovo inizio, colorato di verde e violetto, le tonalità scelte per arredare la nuova sede di Viale della Vecchia Ferrovia. L’inaugurazione ufficiale si è svolta il 23 marzo scorso. A tagliare il nastro il sindaco Fabio Testi, l’amministratore unico di FACOR Srl Aimone Spaggiari e la dottoressa Lella Chierici, direttrice. Per la Farmacia Comunale, la nuova sede non significa soltanto spazi più ampi rispetto ai locali di Viale Saltini, ma soprattutto vuol dire avere la possibilità di offrire nuovi servizi e avviare nuove attività legate al delicato e fondamentale tema della salute. L’obiettivo è diventare un vero e proprio polo sanitario a disposizione dei correggesi. Trecento metri quadrati a piano terra, dove si trovano negozio e magazzino, altri trecento metri quadrati al secondo piano dove potranno trovare posto ambulatori per medici di base e professionisti. L’amministratore unico Aimone Spaggiari ricorda l’impegno finanziario di FACOR Srl, la società di gestione della Farmacia che vede la partecipazione oltre che del Comune anche di una parte del personale. Si tratta di 530mila euro per immobile e arredi, altri 140mila per l’acquisto del robot che governa il magazzino. L’automazione del magazzino è una scelta importante, a garanzia del buon funzionamento del controllo delle scadenze e dell’approvvigionamento dei farmaci. Ma non è solo sulla tecnologia che si punta per i nuovi obiettivi, è soprattutto sul personale che si basano i progetti per il futuro. La grande esperienza della direttrice Chierici ora ha a disposizione quattro giovani farmacisti: Antonella Campo, Alberto Caffagni, Alice Manzini e Leila Khodsiani.
Lo staff si completa con una farmacista stagista, un’impiegata e un magazziniere. Il fatturato 2023 di FACOR SrL ammonta a 1.410.000 euro. Ovviamente ci si attende che la nuova sede possa incrementare l’attività.

 

Un po’ di storia

  1. Il sindaco Renzo Testi istituisce la Farmacia Comunale. La prima direttrice è la dottoressa Luisa Toni. La sede si trova in Via Di Vittorio, 1.
  2. La dottoressa Lella Chierici vince l’apposito concorso e diventa la nuova direttrice della Farmacia Comunale.
  3. Per coinvolgere i dipendenti nella gestione della Farmacia Comunale, il sindaco Claudio Ferrari propone di creare una società a responsabilità limitata mista Comune/Soci privati. Nasce FACOR Srl. Il Comune di Correggio, con affidamento diretto e mediante contratto di affitto di ramo di azienda, dà in gestione a FACOR Srl la sua Farmacia Comunale. In FACOR il Comune detiene il 40% del capitale sociale, il resto è distribuito tra la Direttrice Lella Chierici e i due farmacisti Graziella Boccaletti e Sergio Gasparini.
    L’amministratore unico è Aimone Spaggiari.
  4. FACOR Srl inizia la sua attività. La Farmacia Comunale si trasferisce nella sede di Viale Saltini, 67.
  5. FACOR SrL acquista la sede di Viale Saltini, 67.
  6. Trasferimento nella nuova sede di Viale Vecchia Ferrovia, 18.

Orari farmacia: dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 19,30.

Nuovi servizi:
Autoanalisi – Tamponi Covid e Streptococco – ECG – Test intolleranze alimentari – Test allergie inalanti e alimenti – Holter cardiaco e pressorio – Analisi cuoio capelluto – Foratura auricolare – Misurazione pressione – Bilancia pesa persone con BMI – Bilancia pesa bebè – Noleggi – Misurazione statura – Consulenze nutrizionali – Servizio infermieristico – Neuropatia – Consulenza ostetrica – Laboratorio galenico – Prenotazioni CUP – Consegne a domicilio.
Primo Piano, con l’occasione, si sente di rivolgere un pubblico grazie a tutti i farmacisti correggesi, per la professionalità e la disponibilità nel prezioso servizio quotidiano prestato ai nostri cittadini.

Condividi:

Leggi anche

Newsletter

Torna in alto