Donne in primo piano non solo l’8 marzo

L’impegno del coordinamento donne SPI CGIL

Quest’anno la Festa dell’8 marzo sarà celebrata con qualche giorno di anticipo dal Sindacato pensionati Cgil e dal Coordinamento donne Spi. Domenica 5 marzo, a partire dalle 12.30, al Salone delle Feste di Fazzano ci sarà il tradizionale pranzo insieme. Una giornata di grande socialità per la comunità correggese che sarà allietata, nel pomeriggio, anche da uno spettacolo di Teatro e Musica di Elisa Lolli e Marco Sforza.

Per Spi Cgil e il coordinamento delle donne Spi di Correggio si tratta di una delle tante iniziative promosse sul territorio. Impossibile dimenticare la recente Mostra a Palazzo Principi (nell’ottobre 2022) delle copertine della rivista NOI DONNE dedicate all’8 marzo, dalle edizioni clandestine al 1970. In quell’occasione era stata proiettata anche una video-intervista ad una protagonista delle lotte legate alla storia dei braccianti del territorio, Anna Bianchi.
Un lavoro realizzato, nell’ambito del progetto “La memoria che ci lega” del Coordinamento donne Spi Cgil, dai giovani professionisti Simone Gennari e Andrea Foroni.

Il binomio donne Spi/giovani di Correggio ha promosso, nel novembre 2021, un’altra interessante iniziativa contro la violenza di genere, con il filosofo femminista Lorenzo Gasparrini che ha dialogato sul tema “Diventare uomini”.

Insomma, le donne del sindacato pensionati Cgil non si sono mai fermate. Neppure nel periodo della pandemia. Hanno infatti promosso una campagna di ascolto per migliorare qualità, relazioni e vivibilità dei territori. Hanno contattato centinaia di persone, le hanno ascoltate.
La città con gli occhi delle donne” ha fatto tappa anche a Correggio ed è stata accolta con grande entusiasmo.
L’obiettivo è aiutare la comunità a dare voce ai bisogni, agli spazi, alle idee e ai progetti delle donne in un confronto con le Amministrazioni.

Il cammino delle donne italiane ha segnato, con il diritto al voto del 1946, un decisivo passo in avanti. La strada percorsa (e quella ancora da fare) è al centro della mostra itinerantePassi di Libertà”, che ha fatto tappa a Palazzo Principi nel 2017 durante il suo viaggio in tutta Italia. Realizzata dal Coordinamento Donne Spi di Reggio Emilia, insieme al Centro Documentazione Donna di Modena e alle pensionate Spi dell’Emilia Romagna, la mostra racconta il cammino delle donne italiane attraverso le loro fondamentali conquiste. Storia, memoria, progetti e idee si intrecciano e vengono valorizzati nel lavoro che le donne del sindacato stanno portando avanti. In cantiere a Correggio ci sono già nuove proposte per i prossimi mesi. Un focus particolare sarà dedicato alle lavoratrici e lavoratori della Gioconda: un progetto che pensiamo di realizzare in autunno, col patrocinio del Comune, magari in occasione della Fiera di San Luca. Ci stiamo già lavorando.

Emanuela Tonacci e Laura Bartoli
Coordinamento donne Spi Cgil Correggio e di Distretto

Condividi:

Leggi anche

Newsletter

Torna in alto