Distanti e sospesi, ma sempre presenti

L'associazione Siamo Con Te, donazioni e progetti

So.spen.sio.ne – «Ci siamo trovati, a causa della pandemia, a dover sospendere la nostra attività». Queste sono le parole che più mi hanno colpito della chiacchierata fatta con i volontari dell’Associazione SIAMO CON TE di Correggio. Forse perché ci sentiamo tutti un po’ sospesi, in attesa di poter riprendere le nostre vite, le nostre abitudini, le nostre passioni.

«Le aree del nostro impegno – racconta il Presidente Franco Fattori – prevedono principalmente il trasporto gratuito dei malati oncologici verso i luoghi di cura e il supporto e l’aiuto concreto a domicilio. Attività che sono state bloccate per questioni legate alla protezione ed alla sicurezza, sia dei nostri volontari che delle persone a cui ci rivolgiamo, per non parlare delle difficoltà a garantire la sanificazione dei mezzi di trasporto. Sono venute a mancare anche le nostre riunioni mensili, momenti in cui ci confrontavamo, condividevamo idee, preoccupazioni, vissuti. Lo stare insieme dei volontari così come lo stare con i malati è linfa vitale per le realtà associative come la nostre; come tutti, abbiamo trovato il modo di comunicare attraverso il telefono e Whatsapp, e dobbiamo sottolineare che lo spirito e la tensione ideale dei volontari non sono venuti a mancare. Anzi, abbiamo sentito ancora più impellente la necessità e il valore della nostra vicinanza a chi è nella malattia».

«L’Associazione ha mantenuto la propria compattezza; siamo 34 volontari e siamo riusciti a portare a termine un progetto per noi molto significativo – continua Fattori – in accordo e in collaborazione con l’allora Direttore di Distretto di Correggio, Davide Fornaciari. L’Associazione ha donato all’Ospedale San Sebastiano di Correggio diverse strumentazioni, per un valore complessivo di 27.724 Euro:

Un ecografo edan completo di borsa e sonda lineare per lo studio venoso;

Un autorefrattometro/keratometro portatile per servizio oculistico;

Cinque ottotipi digitali portatili per screening ortottico per il reparto oculistico;

Una scaffalatura per la biblioteca dell’Ospedale. L’abbiamo fatto con l’approvazione unanime di tutti i soci – sottolinea  il Presidente – per dotare il nostro Ospedale di presidi utili e per far sentire a chi è in prima linea nella difesa della salute di tutti i cittadini (medici, infermieri e tutto il personale) la nostra vicinanza e la nostra solidarietà. L’Associazione ha inoltre aderito donando 5.000 Euro al progetto #Per Correggio#, iniziativa comunale per sostenere le famiglie correggesi in difficoltà durante l’emergenza COVID-19».

Concludiamo la nostra chiacchierata con una speranza ed un appello: la speranza si chiama ri.pre.sa; i volontari (soprattutto gli autisti) sono stati tutti vaccinati e si sta pensando di riprendere l’importantissima attività dei trasporti verso l’Ospedale di Guastalla dal prossimo mese di giugno. L’appello si chiama par.te.ci.pa.zio.ne: c’è bisogno di nuovi volontari, chiunque avesse un po’ di tempo da poter dedicare a chi è nella malattia, per portare un aiuto concreto ma anche solo un po’ di vicinanza e compagnia, può contattare l’Associazione SIAMO CON TE all’indirizzo mail info@siamoconte.it.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Leggi anche

Newsletter

Torna su