Alex, esploratore da imprese ardite, ospite di Primo Piano

E invita ad esplorare la nostra coscienza ambientale

Quella di venerdì 22 settembre è stata una serata all’insegna dell’avventura, alla scoperta del mondo e del ruolo che ognuno di noi ha su questo pianeta. A guidare questo viaggio sono state le parole di Alex Bellini, ospite dell’incontro organizzato da Primo Piano nel cortile di Palazzo dei Principi. Bellini è un esploratore: fin da giovane ha viaggiato per il mondo compiendo imprese che hanno messo alla prova il suo fisico e la sua mente. Ha compiuto ben due traversate oceaniche da solo in barca a remi, prima nell’Oceano Atlantico e poi in quello Pacifico. Ma non solo: ha camminato per duemila chilometri attraverso l’Alaska spingendo una slitta, ha attraversato gli Stati Uniti da una costa all’altra, di corsa, in settanta giorni. Queste sono solo alcune delle sue avventure, divenute la base dei tanti racconti condivisi con le persone presenti, che hanno potuto non solo ascoltare le parole dell’esploratore, ma anche vedere le foto e i video da lui realizzati.

I suoi viaggi, però, non sono autoreferenziali. Attraverso queste spedizioni, infatti, Bellini riflette sul rapporto tra l’uomo e l’ambiente, vedendone i lati più controversi.
Negli ultimi anni ha per esempio scelto di solcare i dieci fiumi più navigati al mondo. Questo l’ha portato a scontrarsi con il modo in cui le persone trattano i rifiuti, dando vita ad una ricca attività di divulgazione sul tema che porta avanti raccontando le proprie storie. Così le tante persone presenti all’incontro hanno potuto non solo scoprire angoli di mondo nuovi e sorprendenti, ma anche riflettere sul ruolo che ogni persona ha nel dare forma al pianeta.
Si è parlato di rifiuti, di cambiamento climatico e delle possibili soluzioni per frenarlo. Le domande dal pubblico sono state molto numerose e Bellini si è trattenuto a lungo per scambiare idee, storie ed aneddoti con i più curiosi. Il circolo culturale Primo Piano ringrazia il Comune di Correggio per la collaborazione, e gli sponsor dell’evento: Nial Nizzoli, Sabar, Studio Manzini De Pietri & Visciano, Azienda Agricola Zarantonello.

Condividi:

Leggi anche

Newsletter

Torna in alto