I consigli “al volo” di Alessia Gennari

Campionessa di pallavolo, e non solo

Il Palmarès di Alessia Gennari
2 Campionati italiani: 2014-2015, 2022-2023
2 Coppe Italia: 2015-2016, 2022.2023
2 Supercoppe italiane: 2022, 2023
1 Campionato mondiale per club: 2022
1 coppa CEV
Medaglia d’oro alla Volleyball Nations League 2022

Premi individuali
2007 Campionato europeo Under 18: Miglior attaccante.

 

Questa è Alessia Gennari, pallavolista che ha vissuto la sua infanzia e adolescenza tra San Martino in Rio e Correggio. Ha frequentato il Liceo classico
“R. Corso” e la storica palestra sammartinese “Bombonera”, coniugando studio e sport, interesse e passione. Poi, come tutti coloro che “vola solo chi osa farlo”, è partita per seguire la sua vocazione: con impegno, talento e costanza è diventata nel 2011 giocatrice di volley di serie A1. Poco più di due anni fa (ottobre 2021), Primo Piano ha dedicato ad Alessia la copertina: era fresca della vittoria ai campionati europei, piena di gioia, con la prestigiosa coppa tra le mani. Ritorniamo a lei molto volentieri per chiederle di un grande interesse che, insieme allo sport, ha coltivato: la lettura.

Quando e come è iniziata la tua passione per la lettura?
«È nata quando ero molto piccola: mio padre, prima di andare a letto, leggeva sempre una storia a me e a mia sorella. Poi ricordo la maestra di italiano delle elementari, che un giorno alla settimana ci leggeva ad alta voce un libro: ne ero affascinata. Alle medie poi dedicavamo due ore a settimana per le schede dei libri: lì ho imparato a “leggere” per davvero».

Le scuole frequentate ti hanno stimolato?
«I miei studi sono sempre stati indirizzati verso materie umanistiche: ho frequentato il Liceo classico a Correggio e la facoltà di Beni artistici e dello spettacolo a Parma. Ricordo quegli anni con grande piacere: mi è sempre piaciuto studiare e penso di aver avuto dei bravissimi insegnanti, che hanno alimentato la mia passione».

Condividi questo tuo interesse con un’altra compagna di volley, Jennifer Boldini. Da qui è nato il vostro progetto letterario “Librialvolo”, che ha generato un grande seguito su Facebook e Instagram. Dalla rete del volley alla rete dei social, sempre con successi schiaccianti!
«Io e Jennifer siamo state compagne di squadra a Monza due anni fa (2021/22): parlando, abbiamo scoperto di essere entrambe avide lettrici. A metà stagione le ho proposto di aprire la pagina Instagram e lei ha accettato subito con grande entusiasmo! Penso che funzioniamo molto bene insieme perché proponiamo letture e stili differenti, anche in virtù degli otto anni che ci separano: Jenny è molto brava nella gestione dei social e questo, unito ai contenuti, rende la pagina fresca e interessante».

Ora siete molto impegnate nel campionato di serie A1, tu nella Imoco Conegliano e Jennifer nella Uyba di Busto Arsizio, eppure trovate sempre il tempo per leggere. Vuoi consigliare qualcosa ai nostri lettori?
«A volte vorrei avere più tempo per leggere, ma i lunghi e frequenti viaggi sono un’ottima occasione per farlo! Tra i titoli preferiti letti, nello scorso anno e non solo, ci sono: “Dio di illusioni” di Donna Tartt, che unisce la suspense di un giallo alla passione per la classicità; “Norwegian wood” di Haruki Murakami, dall’atmosfera nostalgica e onirica; “La passione di Artemisia” di Susan Vreeland, che racconta la storia di Artemisia Gentileschi e piacerà agli amanti della storia dell’arte; “I miei stupidi intenti” di Bernardo Zannoni, romanzo d’esordio di questo giovane scrittore che ha come protagonista una faina; infine cito “Poco mossi gli altri mari” di Alessandro Della Santunione, un breve e divertente trattato filosofico ambientato in Emilia!».

Hai un segreto per far appassionare i giovani alla lettura?
«Credo che leggere sia un’azione molto personale, richiede tempo e soprattutto la capacità di fermarsi, cosa che oggi è sempre più difficile e parlo anche per me! Quindi auguro a tutti di riuscire a trovare ancora il tempo di fermarsi per riuscire ad emozionarsi ed affezionarsi alle storie che si leggono!».

D’ora in poi gli appassionati di pallavolo, oltre alle tue partite, seguiranno anche i tuoi consigli!
«Siamo molto felici quando le persone ci riconoscono per “Librialvolo” oltre che per la pallavolo giocata: sta succedendo sempre più spesso! Ringraziamo tutti coloro che ci seguono e che vorranno seguirci! Ci trovate su Instagram e Facebook sulla pagina Librialvolo!».

Sei riuscita a realizzare tanti sogni, ne hai ancora uno nel cassetto per il tuo futuro?
«Forse riuscire ad aprire una libreria tutta mia!».

 

Condividi:

Leggi anche

Newsletter

Torna in alto